venerdì 29 gennaio 2010

Il mio ricordo più bello

Il ricordo più bello che conservi nella mia memoria legato all'inverno risale senza dubbio alla mia infanzia.
Ricordo con dolcezza quei bui e freddi ma allo stesso tempo gioiosi sabati invernali. Ero a casa da scuola (alle elementari facevo tempo pieno ma ero a casa per il week end) e davanti c'era ancora la domenica prima di tornare sui banchi. Fuori dalle finestre di casa era tutto freddo e coperto da ghiaccio se non da una spessa coltre di neve. Quando salivo a casa dei miei nonni e mia nonna stava cucinando il pranzo, spesso i vetri erano appannati. Mi piaceva osservare il paesaggio dietro quei vetri. mi sentivo protetta. E poi di corsa giù, nel nostro appartamento, a trascorrere il pomeriggio a giocare nel caldo della mia caleretta, sotto la capanna che mi costruivo tirando una coperta tra la scrivania e la sedia, creandomi un mondo magico dove i fiocchi di neve erano ballerine che scendevano danzando dal cielo.
*nella foto io e la mia mamma nel lontano inverno del 1983.

4 commenti:

Argante del Lago ha detto...

Che dolcezza Pisi!!!! Mi sa che anche qui si scatenerà una serie di post simili al tuo!!! Peccato che io abbia tutte le mie foto da piccina a casa dei mie, sigh sigh sigh!!!

Sogni splendidi Fiocchi di neve!

Arghi

Silvia ha detto...

Lo sai che anch'io la domenica mattina, facevo con mia sorella e mio fratello, la casetta magica tirando le coperte e le lenzuola dal letto dei miei al cassetto del comò e alle ante dell'armadio?!
Era una vera magia perchè poi mi mettevo nel posto più nascosto con il mio cuscino ed aspettavo che qualcuno mi venisse a prendere...
Che ricordi mi hai fatto venire in mente... grazie,
Silvia

la Dama del Bosco ha detto...

bellissimi ricordi.... grazie di averli divisi con noi ^^

teddy bears Marin to Venice ha detto...

I commenti servono a poco davanti a questo scritto e alla foto...di una dolcezza disarmante !

Rosarita